Chiediamo una città “NO SLOT”

20120830-213403.jpgChiediamo una citt? “NO SLOT”. Chiediamo che la giunta comunale si impegni seriamente nell’ambito di un movimento che operi contro le macchinette del gioco d’azzardo. Finalmente il Governo Monti ha cominciato a fare qualcosa per scrollarsi di dosso l’etichetta di “Stato biscazziere” e speriamo che il Governo approvi domani il decreto che consentir? a Sindaci e Prefetti di compiere atti concreti contro il proliferare delle sale giochi per illusi del guadagno facile.
Essi dovranno impedire che le “macchinette” vengano installate in un raggio di mezzo chilometro da scuole, oratori, parrocchie e da qualunque centro frequentato da giovani.
Voi non vi rendete conto di quale disperazione vivono persone di ogni et? che infilano stipendi, pensioni ed ogni euro che gli passa per le mani in quelle dannate fessure.
La televisione ci spiega quanto ? bello “vincere facile” e intanto si diffonde una psicosi collettiva che spinge sempre pi? gente a cercare la felicit? nel gioco e nel gioco d’azzardo.
Intanto Stato e pseudo imprenditori fanno profitti sulla disperazione.
Nella nostra citt? viene gi? tollerato un negozio di smart drugs: mi domando come sia possibile che Asl e Comune non possano fare niente. Solo le forze dell’ordine tengono sotto controllo quella situazione e ricordano all’opinione pubblica che si tratta di imprese che operano al limite della legalit?.
Famiglie, scuola, organizzazioni educative come Exodus non sanno pi? che inventarsi per incrementare i fattori di protezione tra i ragazzi. Comuni, Province e Regione non mettono pi? un centesimo per gli interventi di prevenzione.
Almeno si faccia qualcosa per evitare che le nostre citt? si trasformino in Paesi dei balocchi dove ragazzi sani e normali diventano burattini alla merc? di profittatori senza scrupoli.
Mille giovani per la pace sar? ancora una volta contenitore di formazione, approfondimento, dibattito anche sui temi della prevenzione: lanceremo la Scuola per Genitori nell’ambito di una tre giorni formativa sulla prevenzione educativa organizzata in collaborazione con l’Universit? di Cassino mentre un’altra giornata formativa sulle live skills, organizzata con il Dipartimento 3D della Asl di Frosinone sar? rivolta a medici, psicologi, assistenti sociali. Insomma una “summer school” della prevenzione. In comunit?, dal 10 al 15 settembre. Info su www.millegiovaniperlapace.it

Lascia un commento