Workshop sulle politiche sociali legate all’integrazione di cittadini di provenienza straniera

Piena soddisfazione per la buona riuscita del workshop sulle politiche sociali legate all?integrazione di cittadini di provenienza straniera che si ? svolto il 25 luglio presso la Sala Restagno del Comune di Cassino.

Pochi discorsi, quelli essenziali, e tanto lavoro, gomito a gomito nei gruppi formati da operatori del Comune, dell?Universit?, della Asl e delle cooperative.

?La nostra Amministrazione ? ha detto il Sindaco, Enzo Salera, che con i suoi saluti ha aperto i lavori ? considera la coesione sociale una priorit? perch? ? la base della convivenza fra i cittadini, a prescindere dalla loro provenienza, a maggior ragione quando si tratta di persone che scappano da paesi dove la dignit? umana non esiste pi??.

Lo ha seguito Luigi Maccaro che ha presentato ampiamente la visione del suo Assessorato in relazione al fenomeno migratorio: ?Alcuni considerano le migrazioni una minaccia speculandoci sopra a fini elettorali. Per noi rappresentano un fenomeno del tutto normale perch? l?uomo si ? sempre spostato ma soprattutto un?opportunit? perch? attraverso l?accoglienza, quella fatta bene!, ci rimette in contatto con quella nostra umanit? che sembra si vada smarrendo e, attraverso l?integrazione, arricchisce la nostra societ? di nuove culture, di forza lavoro e di iniziative imprenditoriali e di figli visto che gli italiani stanno rinunciando a farne?.

Dopo il saluto del dott. Lucio Maciocia della Asl di Frosinone, i lavori sono entrati nel vivo con la presentazione dei partecipanti, con gli interventi della dott.ssa Monica La Saponara sui temi dell?innovazione sociale e della prof.ssa Alessandra Sannella dell?Universit? di Cassino che ha coordinato l?intera giornata.

Grande entusiasmo tra i partecipanti che hanno presentato i risultati della giornata utilizzando cartelloni e pennarelli. Uno stile di lavoro molto innovativo ed efficace grazie alla collaborazione con il Laboratorio di Sociologia del prof. Maurizio Esposito. Tante le proposte che ora verranno sintetizzate e rese disponibili sui canali web dell?Assessorato.
Intanto dalla Regione Lazio ? arrivata la notizia che sar? finanziata una seconda annualit? del progetto che partir? a settembre e che permetter? a tante persone di origine straniera di continuare ad avere nel Comune un riferimento certo per le problematiche relative all?inserimento sociale.

Ottimo anche il lavoro di squadra con Asl e Universit? che hanno preannunciato un ciclo di quattro incontri formativi che prender? il via il prossimo 16 ottobre sui temi della coesione sociale e dell?integrazione socio sanitaria.

Insomma un evento ben riuscito grazie alla collaborazione di tutto il personale dell?Assessorato ma soprattutto grazie alla Cooperativa L?Arca che ha gestito il progetto.

Ora il Comune e il Terzo Settore sono un po? pi? vicini.

Lascia un commento