In Giovani

Educatori di strada

Per spezzare la catena del disagio sociale nella popolazione giovanile. Nei luoghi di aggregazione i ragazzi sono soli. Laddove possono svilupparsi percorsi di devianza è fondamentale essere presenti per arrivare prima che sia troppo tardi.

La Regione Lazio deve mettere risorse a disposizione dei Comuni per progetti mirati di “educativa di strada”. Progetti di durata triennale per evitare gli interventi spot. Serve continuità. Progetti promossi dai Comuni in collaborazione con il Terzo settore. Progetti capaci di collegarsi con il mondo della scuola.