Mercatino di Natale

Un temporary shop natalizio nei locali confiscati alla criminalità organizzata.

🍾 Verrà inaugurato sabato 14 dicembre alle 10.30 dal Sindaco di Cassino Enzo Salera e dall’Assessore alla Coesione sociale Luigi Maccaro e resterà aperto fino al 6 gennaio.

🌈 All’interno del locale verranno esposti i prodotti realizzati dai ragazzi del centro diurno “Arcobaleno” di Caira, gestito dalla cooperativa L’Arca. Prodotti che potranno essere utilizzati per i regali di Natale in cambio di una donazione che andrà a sostenere le attività del centro.

🤵 «Sono davvero felice di poter avviare le prime attività in questi locali – dichiara il Sindaco Salera – a maggior ragione visto che si tratta di promuovere le attività dei ragazzi del centro Arcobaleno di cui andiamo orgogliosi. Con l’anno nuovo inizieremo i lavori di ristrutturazione, grazie ad un finanziamento della Regione Lazio, di questo immobile che diventerà il Palazzo della Cultura: una moderna biblioteca dotata di sala multimediale, caffè letterario e che sarà un vero e proprio centro di aggregazione culturale per la nostra città».

🏫 Il locale, come detto, fa parte di un patrimonio immobiliare confiscato alla criminalità organizzata ed è nelle disponibilità del Comune di Cassino dal mese di marzo.

💁‍♂️ «L’idea – racconta l’Assessore Maccaro – è nata durante una pizza con i genitori dei ragazzi disabili che frequentano il centro Arcobaleno e intende rispondere alla necessità di avviare percorsi di inserimento sociale per gli utenti. Lavoreremo affinché questa esperienza possa diventare permanente con l’apertura di un negozio destinato alla vendita di prodotti realizzato da tutte le cooperative sociali che realizzano prodotti grazie al lavoro di soggetti svantaggiati. Oltretutto, visto il locale che abbiamo scelto di utilizzare, oltre che un’azione di promozione della solidarietà diventa anche di educazione alla legalità».

🎁 🛍 Il temporary shop sarà aperto fino al 6 gennaio e coinvolgerà nella gestione direttamente i ragazzi del centro, alcuni loro familiari, alcuni volontari del servizio civile ed altri cittadini che liberamente hanno dato disponibilità a collaborare.

🤝 L’Amministrazione comunale ringrazia la cooperativa sociale L’Arca per il coordinamento generale dell’iniziativa e per il contributo prezioso offerto anche in questo progetto sociale.

#coesionesociale