Al via la Consulta per i diritti delle persone disabili

Dopo aver avviato il tavolo permanente per le politiche giovanili che si riunisce ogni secondo lunedì del mese, l’Assessore alla Coesione sociale Luigi Maccaro ha convocato per giovedì 27 febbraio alle ore 15.00 in Sala Restagno una prima riunione con le associazioni che si occupano dei diritti delle persone disabili.

Sono due i punti importanti all’ordine del giorno: la proposta di istituzione della Consulta comunale per i diritti delle persone disabili e la costituzione di un gruppo di lavoro per la definizione del Piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche.

«La Consulta per i diritti delle persone con disabilità – precisa Maccaro – sarà un organismo di confronto, valutazione e promozione delle azioni e delle politiche in tema di disabilità, favorendo lo scambio tra l’Amministrazione comunale e il tessuto associativo della nostra città».

La Consulta avrà la funzione di favorire le relazioni ed il confronto tra diverse esperienze, impegnate nel superamento dell’handicap, servirà a promuovere la diffusione di una cultura attiva dell’integrazione oltre che esprimere pareri su piani e progetti dell’Amministrazione comunale.

L’altro punto all’ordine del giorno prevede la costituzione di un gruppo di lavoro per la realizzazione del P.E.B.A. il Piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche. «Abbiamo già fatto alcune riunioni con gli Assessori Emiliano Venturi alla Manutenzione ed Francesco Carlino ai Lavori pubblici – informa l’Assessore – per impostare il lavoro che avrà bisogno dei tecnici ma anche dei cittadini ai quali chiederemo di segnalare le barriere architettoniche da mettere nel piano. E’ stato così nelle settimane scorse per l’accesso all’ufficio postale di Caira, una barriera segnalata da un giovane disabile, che è stata rimossa in tempi brevi grazie alla collaborazione tra l’Amministrazione comunale e Poste Italiane. La mia idea è quella di proporre alla Giunta di destinare in maniera permanente il 10% degli oneri di urbanizzazione alla rimozione delle barriere architettoniche».

Sull’argomento è intervenuto anche il Sindaco Enzo Salera: «L’attenzione ai bisogni delle persone con disabilità è una priorità per la nostra Amministrazione che va affrontata in maniera strutturale. Abbiamo subito trovato una prima soluzione, ad esempio, per quanto riguarda i parcheggi ma vogliamo avere un’interlocuzione permanente con le associazioni del territorio insieme alle quali affrontare problemi che riguardano i disabili ma, allo stesso tempo, anche gli anziani e le mamme con i passeggini per rendere la città più fruibile».

Insomma Cassino ha già iniziato la sua strada per diventare una città senza barriere capace di mettere in primo piano i bisogni delle persone più fragili.