Festa dei nonni, festa della famiglia

Ecco come è possibile conciliare coesione sociale, promozione turistica e sviluppo commerciale

Grande soddisfazione è stata espressa da tutti per l’ottima riuscita della Festa dei nonni, organizzata dal Comune di Cassino, Assessorato alla Coesione sociale, attraverso il Centro Anziani di Corso della Repubblica.
«Ringrazio tutti gli organizzatori ed i partner per il lavoro svolto, pienamente in sintonia con l’intenzione della nostra Amministrazione – dichiara l’Assessore Luigi Maccaro – di valorizzare gli anziani come risorsa irrinunciabile per le famiglie e per la città. I nostri Centri Anziani sono motori propulsori di iniziative che sostengono l’invecchiamento attivo, promuovono socialità contro la solitudine. In collaborazione con Asl e Università stiamo realizzando percorsi di promozione della salute dedicati in maniera specifica alla terza età».
Tutta la Giunta è impegnata per rilanciare l’immagine di una città all’altezza della propria storia e lo sforzo è unanime, malgrado le difficoltà economiche dovute al dissesto finanziario.
«Sono molto soddisfatto – ha aggiunto il Sindaco Enzo Salera – per la riuscita dell’evento. Stiamo lavorando per aumentare la frequenza di questi appuntamenti perché il centro della città deve essere vivo e ricco di appuntamenti che consentano alle persone, alle famiglie, ai visitatori di godere della bellezza di stare insieme con spensieratezza. E, perché no, fare shopping o consumare nei tanti locali che abbiamo lungo il Corso della Repubblica. Ecco come è possibile conciliare coesione sociale, promozione turistica e sviluppo commerciale».
L’evento è stato realizzato anche grazie alla collaborazione di alcuni sponsor che hanno sostenuto l’organizzazione.«Da tanto tempo non si vedeva più il centro città animato in modo così bello e professionale – racconta uno dei commercianti dell’Associazione Duepuntozero che hanno contribuito alla realizzazione dell’evento -. E’ così che ci piacerebbe vivere il centro città tutti i fine settimana e siamo certi che con la collaborazione di tutti, imprese e istituzioni questo è possibile. Con la festa dei nonni l’abbiamo dimostrato».
Non solo famiglie a passeggio per la città ma anche molti turisti che dopo la visita all’Abbazia approfittano per visitare la nostra città.
«Ero di passaggio – scrive sui social una turista – dopo la visita all’Abbazia sono venuta in città e ho assistito allo spettacolo, dall’inizio alla fine. Mi si vede nelle foto!!!! Bravi!!!!!!»
Alla manifestazione presenti molte associazioni tra cui l’UNICEF con i lavori fatti dai bambini delle scuole per i propri nonni mentre il parroco della Chiesa di Sant’Antonio, don Benedetto Minchella, non ha fatto mancare la propria benedizione.